Sclerosi multipla secondaria progressiva, incoraggianti i risultati di siponimod

Ridurre il rischio di progressione della disabilità rispetto al placebo. Era questo l’end point primario del nuovo farmaco sviluppato da Novartis, BAF312 (siponimod), nel trattamento della sclerosi multipla secondaria progressiva (Smsp). Traguardo confermato dallo studio di fase III, Expand, il più vasto studio randomizzato e controllato condotto finora nella Smsp, come ha spiegato in un comunicato stampa la società svizzera. Il farmaco è un modulatore selettivo di tipi specifici del recettore per la sfingosina-1-fosfato, situato sulla superficie di specifiche cellule che risiedono nel sistema nervoso centrale e che sembrano essere…

Favicon of www.aboutpharma.com da : www.aboutpharma.com

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità