Sclerosi multipla, primo farmaco riduce le ricadute in bambini e adolescenti

Si è concluso positivamente lo studio di fase III PARADIGMS, volto a valutare la sicurezza e l’efficacia di fingolimod, con somministrazione orale una volta al giorno, in bambini e adolescenti (di età dai 10 ai 17 anni) affetti da sclerosi multipla (SM).

I risultati sono chiari: il farmaco per via orale ha portato, su un periodo fino a due anni, una riduzione significativa e clinicamente rilevante nel numero di ricadute (tasso annualizzato di ricadute) rispetto ad interferone beta 1-a intramuscolo.

Il profilo di sicurezza di fingolimod è risultato coerente con…

Favicon of notiziemediche.it da : notiziemediche.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità