Sclerosi multipla, analisi post hoc conferma l'efficacia del dimetilfumarato in termini di NEDA

Pubblicata online sull’European Journal of Neurology, un’analisi integrata degli studi di fase III DEFINE e CONFIRM condotti con dimetilfumarato (DMF) in pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) recidivante-remittente (RRSM) ha dimostrato che, rispetto al placebo, una percentuale significativamente maggiore di pazienti trattati con DMF ha raggiunto lo stato di NEDA (no evidence of disease activity) per oltre 2 anni.Con lo sviluppo di nuovi e più efficaci trattamenti per la SM, l’outcome composito denominato NEDA (nessuna evidenza di attività di malattia) viene sempre più valutata come misura della risposta terapeutica. «L'attuale…

Favicon of www.pharmastar.it da : www.pharmastar.it

Prosegui la lettura...
Traduci l'articolo...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità