Quando Lella sfrecciava in Vespa nelle vie di Firenze

Il corpo è una mappa, ci si può leggere la vita che è stata, immaginare quella che verrà, è il riassunto delle puntate precedenti, è tempo che passa. Una carta geografica su cui si leggono le tracce del sole, del vento, della noia delle lunghe giornate, la sofferenza, la scoperta di sé, è memoria palpabile che bilancia l’inafferrabilità dello spirito, è ciò che rimane alla fine di tutto. Il corpo si trasforma, diventa più pesante oppure più esile, si curva, si irrigidisce, perde quello che non serve e acquista nuovi…

Favicon of firenze.repubblica.it da : firenze.repubblica.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità