Vaccini, Corte di giustizia Ue: “Indizi gravi possono provare nesso con malattia”

Secondo quanto stabilito dalla Corte di giustizia dell’Unione europea, in mancanza di consenso scientifico, “il difetto di un vaccino e il nesso di causalità tra il difetto stesso e una malattia possono essere provati con un complesso di indizi gravi, precisi e concordanti”. La sentenza è stata emessa in relazione alla causa che vede opposti un cittadino francese, colpito da sclerosi multipla, e Sanofi Pasteur, produttrice di un vaccino contro l’epatite B. Per i giudici, la vicinanza temporale tra la somministrazione del vaccino e l’insorgenza della malattia, l’assenza di precedenti personali e…

Favicon of www.ilfattoquotidiano.it da : www.ilfattoquotidiano.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità