SM, per cladibrina efficacia ribadita e sicurezza riabilitata da nuova analisi post hoc del CLARITY EXT

Un farmaco per il trattamento della sclerosi multipla (SM) che si considerava ormai senza possibilità di successo, ovvero la cladibrina, ultimamente continua a dare nuove prove di riscatto. Presentata a New Orleans, l’analisi post hoc relativa a due trial con il farmaco in compresse, ha dimostrato che, a seconda della dose cumulativa, fino al 90% dei pazienti era libero da nuove lesioni alla risonanza magnetica (RM) e fino all'81% è rimasto relapse-free dopo 4 anni. Inoltre non si sono manifestati problemi di sicurezza a lungo termine.«Abbiamo confrontato i risultati di…

Favicon of www.pharmastar.it da : www.pharmastar.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità