Linfociti T sensibilizzati al virus di Epstein-Barr. Incoraggiante nuovo approccio al trattamento della SM

Un nuovo approccio al trattamento della sclerosi multipla (SM) - basato sull'impiego di linfociti T sensibilizzati al virus di Epstein-Barr (EBV) - ha mostrato risultati incoraggianti in uno studio preliminare presentato a Boston, durante il meeting annuale dell'American Academy of Neurology (AAN).I ricercatori - coordinati da Michael Pender dell’Università del Queensland, a Brisbane (Australia) -ritengono che il virus di Epstein-Barr svolga un ruolo causale nello sviluppo della SM infettando le cellule B e inducendole ad attaccare il cervello e il midollo spinale. Sensibilizzando le cellule T del paziente al virus…

Favicon of www.pharmastar.it da : www.pharmastar.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità