Gilenya prova la sua efficacia nel rallentare la “riduzione” del cervello: un’analisi nel “mondo reale”

Oggi parliamo di Gilenya (Fingolimod), la prima terapia orale approvata per il trattamento delle forme recidivanti di sclerosi multipla ed il primo di una nuova classe di composti chiamati modulatori dei recettori della sfingosina 1-fosfato (S1PR). Uno studio nel “mondo reale” su Gilenya nella sclerosi multipla recidivante (SMRR) conferma i benefici del trattamento osservati nei numerosi studi clinici. I dati “real world” sono estremamente interessanti perché non filtrati dai criteri di inclusione ed esclusione tipici degli studi clinici. I dati che arrivano dal mondo reale, pur con i limiti di una mancata randomizzazione,…

Favicon of flipout4ms.com da : flipout4ms.com

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità