FAVOLA DI PASQUA DI ORDINARIA NORMALITA’ NEUROLOGICA di M.Fantasia

Due sono i periodi dell’anno dove tutti noi ci sentiamo più buoni: il Natale, e la Pasqua. Sarà per via della neve, dei canti dei bambini americani, di Babbo Natale, del panettone, diciamo che il 25 dicembre ci predispone alla bontà. Sinceramente, però, personalmente non capisco la bontà pasquale, visto che è una festa ballerina della quale non si conosce il giorno preciso quando la si festeggia, non esiste una mamma pasquale, e nemmeno una zia, ed infine si finisce l’abbuffata festiva con tanto di uovo pasquale, che non è…

Favicon of www.scleroweb.it da : www.scleroweb.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità