Eutanasia: l’ultima lettera di Davide, “spero che l’Italia diventi un Paese più civile”

«Mi chiamo Davide T., ho 52 anni, sono malato di sclerosi multipla dal 1993, per i primi anni in forma più tollerabile, poi, la ‘stronza’ si è trasformata nella forma ‘più stronza’: la secondaria progressiva. Negli anni, le ho provate veramente tutte, dagli interferone, prima quello settimanale, poi quello che mi auto iniettavo (allora le mani funzionavano!) ogni due giorni, poi è cominciato l’orribile periodo della chemio«. Inizia così la lettera d’addio scritta da Davide Trentini, l’uomo ammalato dal 1993 di sclerosi multipla che aveva chiesto di mettere fine alle…

Favicon of www.meteoweb.eu da : www.meteoweb.eu

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità