CCSVI, un’operazione di angioplastica venosa per alleviare gli effetti

La CCSVI (insufficienza venosa cronica cerebrospinale) è una patologia dell’apparato circolatorio ‘scoperta’ dal Professore Paolo Zamboni nel 2008 ed è associata alla Sclerosi multipla, la CCSVI è presente infatti nell’83% di malati di Sclerosi multipla, anche se a volte le persone affette da CCSVI non sempre sono malate anche di Sclerosi multipla. Attraverso un’operazione angioplastica venosa è ora possibile migliorare sensibilmente i sintomi dell’insufficienza venosa cronica cerebrospinale, ma è d’obbligo precisare che con l’operazione non sparisce la malattia, ma vengono alleviati alcuni sintomi come la stanchezza e il controllo della…

Favicon of www.avantionline.it da : www.avantionline.it

Prosegui la lettura...

Sclerosi Multipla News

Potrebbe interessarti anche

Argomenti correlati

Pubblicità

Pubblicità